Typography – Tipografia – Tipográfia – Typographie – Typografie – Typografi – Τυπογραφία

Archivio del tag ‘tedesco’

Typoquiz: peccato sia solo in tedesco

con 4 commenti - leggili e lascia anche il tuo, grazie


In Germania anche la tipometria è un gioco. Nel paese maggior produttore dei puzzle, gli studenti di progettazione grafica possono cimentarsi in questo gioco a quiz per provare a constatare il proprio bagaglio di conoscenze tipometriche e tipografiche.
Vengono posti quesiti sulla composizione dei testi, sulle classificazioni stilistiche, sulla storia delle scritture e sulle gabbie d’impaginazione. Si può giocare da soli o a squadre in modo da migliorare il proprio bagaglio culturale da principianti a professionisti della tipografia.

Le regole: il gioco consiste in 2 pacchetti di 55 carte Il gioco inizia mescolando le carte e rimettendole impilate con il titolo (la parte rossa) visibile. A questo punto i giocatori determinano chi inizia a giocare. Il prescelto prende la prima carta e chiede al relativo vicino, di risponde correttamente al primo quesito. Se l’interrogato risponde correttamente conquista la carta che andrà a costituire il suo punteggio (ogni domanda ha un valore diverso a seconda della difficoltà). Mentre se risponde scorrettamente, la carta viene rimessa ancora sotto il mucchio. In entrambi i casi sarà lui a porgere la domanda seguente ad un altro giocatore. Il gioco procede fino alla lettura di tutte le carte-domanda. Vince ovviamente chi ha risposto correttamente facendo il totale dei punti. Nel mazzo ci sono ben 15 Carte Bonus (B) e 3 Jolly (J), le prime portano i punti supplementari, se risposte correttamente, e permettono che di ricevere subito un’altra domanda; le seconde danno la possibilità di rispondere subito ad un’altra domanda se non si sa la precedente (la carta Jolly una volta utilizzata viene esclusa dal gioco).

La top dei 100 caratteri più utilizzati

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

Sul sito tedesco www.100besteschriften.de è stata stilata una classifica dei 100 caratteri digitalizzati più utilizzati al mondo. Al primo posto svetta l’Helvetica fresco dei suoi 50 anni di vita, seguito dal Garamond (senza specificare quale versione di fonderia sia il più usato), al terzo il Frutiger ed al quarto il primo italiano con il Bodoni (anche in questo caso generico). Gli altri due italiani presenti in classifica sono il Bembo (13°) e l’Eurostile (33°). Tra tanti caratteri storici spiccano molti contemporanei come il Fago, il Fedra, il Gotham, il Bello, … Ad ogni carattere è abbinata una scheda illustrativa e la possibilità di commentarlo … in tedesco.