Typography – Tipografia – Tipográfia – Typographie – Typografie – Typografi – Τυπογραφία

Archivio del tag ‘portoghese’

Caderno de Tipografia e Design Nr. 8 – Maggio 2008

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

Anche questo mese è uscito il «Cadernos de Tipografia» che trattano i temi della Tipografia, il typeface design, il design grafico, e analizzano socialmente e culturalmente i fenomeni relazionati con le edizioni, pubblicazioni e riproduzioni dei testi e delle immagini.

I «Cadernos» sono pubblicati in portoghese, e occasionalmente e parzialmente anche in spagnolo, sono diretti principalmente con le sue tematiche verso il mondo tipografico del Portogallo, Spagna, Brasile e America Latina trovando poi molti lettori al di fuori di queste realtà.

La distribuzione è gratuita, potete scaricare la versione in PDF direttamente dal sito Tipografos dove troverete anche i numeri precedenti.

Temi del numero 8 dedicato alla riforma ortografica in Portogallo e nel resto d’Europa «Acordo Ortográfico»: Náufragos na Ilha Tipográfica; Assemblea della Repubblica Portoghese dibatte il 15 Maggio su «Acordo Ortográfico»; Gli scrittori dicono: «Acordo è dispensabile»; I contenuti dell’Acordo Ortográfico e i modi peculiari della loro approvazione; La riforma della riforma del tedesco; Manifesto di Defesa della lingua portoghese contro l’Acordo Ortográfico; …

Testo in portoghese

La tilde e la sua origine

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

I copisti amanuensi del Medio Evo semplificavano il loro penoso lavoro abbreviando le parole e i nomi sostituendoli con determinati glifi. Per copiare più velocemente e per risparmiare inchiostri e pergamene che erano molto costose utilizzavano abbreviazioni e segni vari. Alcuni di questi glifi continuano ad essere utilizzati anche oggi.

Fu così che nacque, per esempio, la tilde (~), per sostituire una “m” o una “n” che nasalizzava la vocale anteriore. La tilde (parola derivante dal latino titulus) era una abbreviatura, una piccola “n a forma di onda” posizionata sopra la lettera.

Oggi, la tilde è un segno diacritico che serve per nasalizzare le vocali (in portoghese) e la “n” (nello spagnolo). Curiosamente, in Portogallo, nel dittongo “ão”, la tilde fu per molto tempo collocato sopra la “o” di seguito a volte sopra la “a”, a volte sopra la “o”. Le notizie più antiche sulla definizione di tilde è del XVI secolo nel testo «Gramática» di João de Barros.

Referenza e traduzione da: Cadernos de Tipografia, Nr. 2

Testo in portoghese