Typography – Tipografia – Tipográfia – Typographie – Typografie – Typografi – Τυπογραφία

Archivio del tag ‘Politecnico’

Typedesign – Corso di Alta Formazione in Design Tipografico – IV edizione

con 2 commenti - leggili e lascia anche il tuo, grazie

Sono ancora aperte le iscrizioni alla IV edizione del Corso di Alta Formazione in Type Design, che si svolgerà presso il Poli.design di Milano a cavallo tra settembre e ottobre.

Dopo il successo delle prime tre edizioni, sia in termini di iscritti che di risultati, POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, organizza la quarta edizione del corso di alta formazione in Type Design.
Si tratta di una conferma nell’offerta formativa di alto profilo per studenti, laureati e professionisti, nello specifico ambito della comunicazione visiva. Da un’idea di Giancarlo Iliprandi, il corso nelle prime tre edizioni ha formato circa 60 partecipanti, fornendo loro competenze nel progetto dei caratteri tipografici a livello professionale.

Per tutte le informazioni consultate il sito del Corso: www.polidesign.net/type/

Italic 2.0 – Il disegno di caratteri contemporaneo in Italia

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

Italic 2.0
Il disegno di caratteri contemporaneo in Italia
Contemporary type design in Italy

mostra a cura di/exhibition curated by
Marta Bernstein, Luciano Perondi, Silvia Sfligiotti

progetto grafico / graphic design
Alizarina

venerdì 17, sabato 18, domenica 19 ottobre 2008
dalle ore 9.00 alle 18.00

Inaugurazione / opening:
venerdì 17 ottobre 2008 alle ore 18.30

Politecnico di Torino
Manica d’approdo Cittadella politecnica
Corso Castelfidardo 39, Torino

Aiap
associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva

Testo in portoghese

Mostra: Type Design v.1 al Politecnico di Milano

con 5 commenti - leggili e lascia anche il tuo, grazie

TYPE DESIGN V.1
confronti

3 – 25 luglio 2008

Politecnico di Milano – Facoltà del Design
Campus Bovisa – Edificio N
via Durando 10 – Milano Bovisa
inaugurazione giovedi 3 luglio, dalle ore 18,00

L’attivazione dei nuovi corsi da parte della Facoltà del Design del Politecnico di Milano conferma l’importanza degli insegnamenti di tipografia nel percorso di formazione dei designer della comunicazione. La mostra raccoglie alcuni degli esiti progettuali più interessanti dei corsi di Type tenuti dai professori James Clough, Giangiorgio Fuga e Giovanni Lussu negli ultimi due anni accademici (2007 e 2008).

Per l’occasione saranno esposti anche i progetti prodotti nell’ambito delle prime due edizioni del corso di alta formazione in Type Design organizzato da Poli.design, Consorzio del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Dipartimento Indaco della Facoltà del Design e il patrocinio di AIAP e ADI. Il corso, nato da una idea di Giancarlo Iliprandi, ha la direzione scientifica di Giovanni Baule.

Infine, parte dell’esposizione è dedicata a una selezione dei lavori di Letras Latinas, la Biennale di Tipografia del Sud America, curata da Rubén Fontana. Una intrigante occasione di confronto tra la nascente scuola italiana del Type e la scena sud americana, una delle più attive e interessanti a livello internazionale.

La mostra è a cura di José Allard e Francesco E. Guida.

Conferenza di Claudio Rocha allo IED di Milano (2)

con 2 commenti - leggili e lascia anche il tuo, grazie

Si è tenuta ieri sera, presso lo IED di Milano, l’interessantissima conferenza di Claudio Rocha, type design brasiliano ora residente in Italia, sulla tipografia brasiliana raccontata attraverso “Tupigrafia” la rivista di tipografia del Brasile (già citata in precedenti post) dove lo vede co-editore insieme a Tony de Marco.

Un importante panorama che parte dai letristas da rua per arrivare alle ricerche espressive, il tutto raccontato visivamente da Claudio.

Nota dolente l’assenza di buona parte dei miei studenti sia dello IED, sia del Politecnico di Milano che avevo avvisato anche in mattinata di questa conferenza. Una occasione persa per migliorare il proprio bagaglio culturale.

Conferenza di Claudio Rocha allo IED di Milano (1)

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

Il prossimo 13 maggio alle ore 18:30, presso l’Istituto Europeo di Design di Milano, via Sciesa 4 è in programma una conferenza del type designer brasiliano Claudio Rocha dal titolo “Esperienze tipografiche brasiliane & la rivista Tupigrafia”.
Claudio Rocha, nato nel 1957 in Brasile, è progettista grafico, editore insieme a Tony de Marco della prima rivista dedicata alla tipografia e calligrafia brasiliana “Tupigrafia” (già citata in un mio post di febbraio) http://www.tupigrafia.com.br, professore, tipografo.
Delegato per il Brasile dell’ATypI, Association Typographique Internationale ha progettato due font: ITC Gema e ITC Underscript distribuite per la ITC – International Typeface Corporation dalla Linotype.

Testo in portoghese

Tesi tipografiche al Politecnico (1): Domino

questo post è ancora senza commenti! - lascia il tuo, grazie

Oggi ho seguito, nella mia commissione di laurea magistrale, ben tre tesi che avevano come argomento la tipografia, segno forte di quanto questa disciplina stia rinascendo in Italia.
La prima, che vi illustro in questo primo post, mi vedeva relatore ed è stata presentata da Nora Dealti: dal titolo Domino.

Dall’introduzione della tesi:
“L’obiettivo di questa tesi è stato di fornire uno strumento utile al progettista e allo studente per scegliere in modo consapevole ed autonomo la font più adatta alla tipologia di lavoro da mettere a punto.
La necessità di fare ordine e di creare questa metodologia, utile per classificare i caratteri in base a considerazioni di tipo funzionale, che vanno oltre a quelle meramente storico-stilistiche, è diventata più forte con l’affermazione della digitalizzazione e l’avvento del desktop publishing.


La tecnologia ha, di fatto, rivoluzionato il modo di affrontare il lavoro e ha permesso ad un gran numero di persone di avvicinarsi a questo tipo di progettazione, senza necessariamente possedere conoscenze pregresse in materia di grafica e tipografia.


Domino intende, in primis, guidare il progettista in una scelta consapevole della font e, successivamente, in una sua corretta composizione, tenendo sempre in considerazione l’importante fattore della leggibilità.
Può inoltre essere impiegato per verificare, condividendo o meno, le scelte fatte da altri progettisti
riguardo a lavori già esistenti.

Domino, ovviamente, non ha la pretesa di regolamentare ogni scelta tipografica, è indubbio che il progettista debba tener conto anche di altri fattori come il contesto, lo stile, il target, ecc., ma
ritengo possa essere un buon punto di partenza.


Il progetto Domino è costituito da un manuale contenente i princìpi guida relativi ai sette ambiti
progettuali individuati (testo corrente, titolazioni, headline pubblicitarie, immagine coordinata, segnaletica, infografica e video), da un taccuino su cui poter testare e catalogare le font, e da un gioco, un domino appunto, con cui mettere alla prova le conoscenze acquisite con la guida”.

La tesi di Nora Dealti è stata valutata molto positivamente.